Acquistare azioni Fincantieri controllando analisi e quotazioni aggiornate

75% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore

Fincantieri SpA è un’azienda italiana attiva nel settore della cantieristica navale, ed è attualmente considerata come una dei più importanti produttori di complessi navali in tutto il mondo. Come si comportano le sue azioni sul mercato? È un eccellenza italiana al pari di Leonardo? Conviene investire su Fincantieri oggi?

Azioni Fincantieri, un acquisto consigliato?

Al giorno d’oggi le percentuali di gestione di Fincantieri sono così divise: al 71,6% è controllata dalla Fintecna SpA, finanziaria del Ministero dell’Economia e delle Finanze, mentre il restante 29% è in mano agli azionisti.

Fincantieri opera quindi nella progettazione e nella realizzazione delle navi per differenti obiettivi e con differenti tipologie (navi da crociera, navi militari, sottomarini ausiliari e speciali e imbarcazioni da supporto offshore). L’azienda va quindi a mettere mano in tre diversi settori:

  • Costruzione navale: qui si occupa della produzione, riparazione e manutenzione di imbarcazioni di diversi tipi.
  • Costruzione in mare e offshore: in questo settore si occupa della progettazione e fabbricazione di imbarcazioni di supporto, che saranno poi utilizzate per cercare ed estrarre petrolio e gas naturali. Inoltre, gestisce anche i servizi e della produzione di numerosi sistemi elettronici, soluzioni elettriche e automatizzate, sistemi di canalizzazione, installazioni elettriche e di alloggi per le navi dell’industria.
  • Allestimenti, sistemi e servizi: quest’ultimo settore di attività vede la sua specializzazione nella produzione di prodotti meccanici, fornendo inoltre servizi ulteriori dopo la vendita agli acquirenti delle navi.

Fincantieri quindi ha le mani in pasta in diversi settori e, nonostante operi con successo anche in molti altri Paesi diversi, l’Italia è il luogo in cui tutt’oggi riscuote molto successo. Fincantieri – se ancora non bastasse – è anche alla guida di numerose filiali che quindi ripartiscono il controllo della grande azienda sul territorio.

Broker Deposito minimo Vantaggi
2 250 $
  • Oltre 900.000 clienti si fidano Alvexo
  • Formazione su misura
  • Servizio clienti attento e disponibile
  • Analisi dettagliate ogni giorno
investi ora!
2 250 $
  • Segnali live vincenti
  • Didattica di qualità
  • Eletto Miglior Broker Da AtoBasilicata
  • WEBINAR GIORNALIERI
investi ora!
1 250 $
  • COMMERCIO SOCIALE
investi ora!

La concorrenza

Con quali concorrenti deve vedersela Fincantieri? Quest’azienda non è infatti l’unica nel suo settore dell’industria navale e deve vedersela con diversi concorrenti, specialmente localizzati zone asiatiche. Sottolineiamo in particolare il gruppo sud-coreano Samsung Heavy Industries, di cui Samsung detiene una percentuale del 17,5%.

È inoltre importante, prima di effettuare investimenti di qualunque tipo in Fincantieri, realizzare un’analisi completa di questo settore e dei vari concorrenti, considerano tutti i possibili cambiamenti del titolo che potrebbero avvenire in differenti situazioni.

…E le alleanze

Fincantieri ha stretto diversi partenariati e alleanze, rimaste in piedi per numerosi anni. L’azienda si è rivolta numerose volte a ditte esterne per aumentare il proprio reddito o la propria espansione in territori esterni. Tutte queste partnership sono poi andate a beneficio del valore in Borsa del titolo, aumentato esponenzialmente in concomitanza di questi eventi, diventando appetibile per chi fosse alla ricerca di un investimento nel trading online.

Tra le alleanze più importanti, nel 2017 Fincantieri si è avvicinata a STX France, con un partenariato secondo il quale la società italiana otterrebbe una partecipazione del 51% in quella francese. Nel 2018 invece Fincantieri si è alleata con l’impresa cinese China State Shipbuilding Corporation, in modo di mettere a punto un gruppo di lavoro comune che si occuperà di prendere decisioni basandosi su studi di mercato e analisi di partenariati tra le filiali.

Ultima in ordine è la partnership di fine 2018 in cui Fincantieri si è alleata con la Naval Group, formulando un accordo che valuta la possibilità di una convergenza di strategie al fine di creare un’unica struttura europea nel settore delle navi militari.

Alla fine, conviene o no?

Investire in Fincantieri, quindi, conviene? La società dispone di grandi capacità ingegneristiche ed è quindi pronta ad adattare la propria produzione a variazioni nella domanda, andando ad adattare la produzione alle esigenze degli acquirenti.

Fincantieri beneficia di un’ottima reputazione come azienda innovativa e con un profilo tecnico di tutto rispetto, merito degli ingenti investimenti in ricerca e sviluppo orientati a conservare la posizione di leader del settore in ambito europeo e mondiale. L’azienda è inoltre in grado di intrattiene relazioni a lungo termine con i suoi più grandi clienti, cosa che le dona una grande stabilità e fidelizzazione che consente di conservare accordi commerciali per molto tempo.

Fincantieri – però – sembra non sfruttare in pieno le sue capacità di produzione, che sarebbero sufficienti a soddisfare una grande crescita della domanda, ma oggi solo il 70% di questa capacità viene realmente sfruttata dal gruppo, con un 30% che rimane colpevolmente inutilizzato e producendo una perdita importante relativamente ai costi generati dalle installazioni e dalle risorse umane necessarie all’azienda.

Broker Deposito minimo Vantaggi
2 250 $
  • Oltre 900.000 clienti si fidano Alvexo
  • Formazione su misura
  • Servizio clienti attento e disponibile
  • Analisi dettagliate ogni giorno
investi ora!
2 250 $
  • Segnali live vincenti
  • Didattica di qualità
  • Eletto Miglior Broker Da AtoBasilicata
  • WEBINAR GIORNALIERI
investi ora!
1 250 $
  • COMMERCIO SOCIALE
investi ora!

Comprare azioni Fincantieri in 3 semplici passi

Per cominciare ad investire ci si può affidare a una delle tante piattaforme di trading come Markets.com, che permettono agli investitori di operare in maniera istantanea sul mercato, fornendo allo stesso tempo numerose funzionalità.

1° step: seleziona il conto

Dalla home page del sito sarà sufficiente cliccare sul pulsante inizia a fare trading. In caso si fosse alle prime armi, si può sfruttare la possibilità di utilizzare un conto demo, cliccando su conto pratica gratuito.


2° step: seleziona l’indice

Una volta creato il proprio conto, sarà possibile accedere al mercato e selezionare i vari indici, in cui sarà possibile effettuare operazioni di acquisto e di vendita.

3° step: comincia a investire!

A questo punto, sarà possibile cliccare in alto a sinistra, scegliendo se comprare o vendere.

Recensione utenti: 50