Acquistare azioni Apple controllando analisi e quotazioni aggiornate

75% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore

Apple è una delle società degli Stati Uniti più conosciute a livello mondiale che si occupa di produzione e vendita nel settore tecnologico, in cui mette a disposizione prodotti sempre differenti grazie a un’enorme spesa nel campo della ricerca e dell’ideazione di nuovi standard, particolarmente nell’ambito informatico o della telefonia. Conviene oggi investire in Apple nelle proprie operazioni di Trading Online? Cerchiamo di capirlo insieme.

Azioni Apple, un acquisto consigliato?

Questo brand si è evoluto e modificato in maniera interessante nel corso del tempo, riuscendo a ricevere un inaspettato successo che è arrivato a incrementare la già grandissima fetta di mercato di clienti Apple, fidelizzati dalle politiche aziendali di successo. Tutto ciò costituisce un’occasione da non perdere per chi fosse alla ricerca di un investimento sicuro sia nel breve termine, sia nel lungo termine, con Apple che non smette di presentare nuovi prodotti, comunque appoggiandosi su politiche aziendali sicure e prive di grandi rischi.

In campo internazionale gli introiti di Apple provengono principalmente dal mercato degli Stati Uniti e arrivano principalmente dagli Stati Uniti, con una fetta di mercato del 36,9%, mentre il resto del suo fatturato viene dall’Europa con il 23,5%, dalla Cina con il 19,5%, dal Giappone con l’8,2%, mentre altri paesi si dividono le percentuali restanti.

Broker Deposito minimo Vantaggi
2 250 $
  • Oltre 900.000 clienti si fidano Alvexo
  • Formazione su misura
  • Servizio clienti attento e disponibile
  • Analisi dettagliate ogni giorno
investi ora!
2 250 $
  • Segnali live vincenti
  • Didattica di qualità
  • Eletto Miglior Broker Da AtoBasilicata
  • WEBINAR GIORNALIERI
investi ora!
1 250 $
  • COMMERCIO SOCIALE
investi ora!

Budget focalizzato sulla tecnologia

Apple focalizza inoltre, come già accennato in precedenza, la gran parte del suo budget su ricerca e sviluppo in ambito tecnologico, spendendo particolarmente i propri fondi nel campo delle innovazioni in tema di telefonia che è il settore che genera da sola la gran parte degli introiti dell’azienda, grazie al successo esponenziale ottenuto da tutte le versioni degli iPhone nel corso degli anni. La restante parte del volume d’affari arriva dalla vendita dei supporti musicali che hanno ottenuto un grande riscontro sul mercato – specie nei loro primi anni – che costituiscono il 7% degli affari totali, e dal settore prettamente rivolto all’informatica e che vede la produzione di differenti modelli di Macbook, computer all’avanguardia che montano il sistema operativo proprietario della Apple. Il celebre computer, assieme alle sue varie e differenti versioni che vanno ad adattarsi alle numerose esigenze degli utenti e del prezzo d’acquisto, contribuisce con una percentuale del 9,6% al fatturato da Apple. Le percentuali restanti sono ricavate dal commercio – da parte di rivenditori del settore – di periferiche specializzate e rivolte in maniera specifica ai prodotti Apple: tutto ciò contribuisce con una percentuale del 6% nel complesso del fatturato, aggiungendosi alla vendita di software specifici per dispositivi dell’azienda che contribuiscono in maniera importante con un 14%.

Una folta concorrenza

Essendo Apple attiva in più settori che vanno a comprendere diversi ambiti, la concorrenza nel settore da parte di altre aziende è folta, specie perché Apple deve tentare di assorbire fette di mercato che attualmente appartengono ad aziende che si occupano unicamente di un unico settore (nella maggior parte dei casi, ma ci sono anche alcune eccezioni). Nonostante Apple copra una delle posizioni principali nel mondo del commercio del settore tecnologico, deve comunque stare sempre attenta a non lasciarsi superare dalle concorrenti, che possono spesso arrivare a cavalcare l’onda del successo in maniera del tutto improvvisa.

Lo stesso tablet l’iPad di Apple trova molti concorrenti internazionali in aziende quali Samsung, Motorola, Archos, Toshiba, Acer, Microsoft, HP e Amazon, tutti creatori di tablet molto utilizzati da un grande numero di utenti che si appoggiano a questi prodotti o prodotti Google per i loro acquisti.

Anche nel mondo del settore della telefonia la concorrenza è molto accesa, nello specifico Samsung – il rivale che beneficia delle vendite più alte assieme ad Apple – mette in scena una sfida basata su colpi innovativi, cercando di proporre ogni anno un prodotto che presenti delle novità migliori rispetto al concorrente.

L’obiettivo di Apple è superare la concorrenza, che è attualmente costituita anche da piccoli produttori emergenti che stanno però aumentando, man a mano che il tempo passa, la loro fetta di pubblico. Apple cerca di farlo con strategie a lungo termine, oltre che una continua stipulazione di alleanze strategiche con altre aziende del settore (e non), in modo da raggiungere un numero ancora più alto di clienti.

Le partnership

Nel 2018 Apple ha stretto un’importante alleanza con Salesforces, che è un gruppo specializzato nel settore relativo del servizio clienti: Apple ha incaricato Salesforces dello sviluppo di funzionalità inedite rivolte al servizio clienti su iOS, in maniera tale da poter migliorare la posizione di Apple nel mercato in ambito aziendale, dove non riesce a ottenere lo stesso successo riscosso tra i privati.

Nel 2022 invece è arrivata una partnership con il colosso cinese delle vendite online Alibaba, volta a sfruttare il grande volume d’affari di Apple in Cina, numero che però potrebbe abbassarsi nel prossimo periodo a causa dei rapporti tesi in ambito commerciale tra il paese asiatico e gli Stati Uniti.

Broker Deposito minimo Vantaggi
2 250 $
  • Oltre 900.000 clienti si fidano Alvexo
  • Formazione su misura
  • Servizio clienti attento e disponibile
  • Analisi dettagliate ogni giorno
investi ora!
2 250 $
  • Segnali live vincenti
  • Didattica di qualità
  • Eletto Miglior Broker Da AtoBasilicata
  • WEBINAR GIORNALIERI
investi ora!
1 250 $
  • COMMERCIO SOCIALE
investi ora!

Comprare azioni Apple in 3 semplici passi

Per cominciare ad investire ci si può affidare a una delle tante piattaforme di trading come Markets.com, che permettono agli investitori di operare in maniera istantanea sul mercato, fornendo allo stesso tempo numerose funzionalità.

1° step: seleziona il conto

Dalla home page del sito sarà sufficiente cliccare sul pulsante inizia a fare trading. In caso si fosse alle prime armi, si può sfruttare la possibilità di utilizzare un conto demo, cliccando su conto pratica gratuito.


2° step: seleziona l’indice

Una volta creato il proprio conto, sarà possibile accedere al mercato e selezionare i vari indici, in cui sarà possibile effettuare operazioni di acquisto e di vendita.

3° step: comincia a investire!

A questo punto, sarà possibile cliccare in alto a sinistra, scegliendo se comprare o vendere.

Recensione utenti: 1217